Il ritorno

Stai leggendo Storie del Portogallo: i momenti.

La parola d’ordine dei portoghesi d’Oltremare dopo la rivoluzione e nell’imminenza del  riconoscimento dell’indipendenza delle ex  Province  è : “ Fico!” ( si pronuncia Ficu e significa Rimango!). Ma, nonostante i proclami, l’orgoglio e le intenzioni, in Angola, in Mozambico, in Guinea-Bissau restano in pochi.
Le navi della conquista compiono il cammino inverso e con esse gli eroi della leggenda. Ma i Diogo Cao, i Pedro Alvares Cabral, i Vasco da Gama , gli Alfonso d’Albuquerque,  persino i Luis Vaz de Camoes redivivi diretti a Lisbona e ai suoi luoghi leggendari- il monastero dei Geronimiti, il Cais do Sodré , il Restelo, la torre di Belèm-   non  ri-navigano verso un destino di avventure e di gloria. E men che meno sostano in una qualche Isola degli Amori.
In Portogallo non li aspettano sovrani lungimiranti, zamorini potenti, re del Congo dai nomi portoghesi , eroi da celebrare con l’aiuto di  ingenho e arte, ma squallidi alberghi  dai nomi assurdamente altisonanti in cui si vive nella promiscuità più assoluta, discorsi di propaganda, cerimonie  incomprensibili, ricordi di spari e di grida, incubi popolati da indigeni in mimetica e dal grilletto facile , suoni, rumori estranei e stranieri, luci senza colore e senza calore, i simboli della gloria profanati dai turisti, guaiti di cani randagi, batter di denti di capretti malati, voli di tortore.
E’ quasi un’espiazione, il ritorno. Manca il lavoro, mancano i soldi, l’inserimento è difficile, i luoghi respingono e non accolgono, Lisbona è una città assurda e allucinante, le ninfe del Tago( tagides minhas) ispiratrici di Camoes ora battono i marciapiedi,  persino la lingua sembra diversa. Dopo cinquantatré anni d’Africa, non appartengo più a questo luogo, dice la moglie di uno dei reduci, Pedro Alvares Cabral. Le navi della conquista (As naus)dello scrittore Antonio Lobo Antunes ritornano, dunque, con il loro carico di disperazione, di inquietudine, di frustrazione e di disorientamento. E , sorto da profondità oscure e misteriose,  il mostro del Mare Oceano invano accorre a invocare il suo Signore,

                                                Il suo Signor che adesso sta dormendo
                                              
E un  tempo fu   Dominator del mare.

 

Pagina precedente ( Gli anni del riscatto)

Articoli correlati nella sezione Gli avvenimenti : I garofani di Lisbona.

 Clicca qui per consultare la bibliografia.

Annunci

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: